La Direzione

Contatti

Direttore
M° Leopoldo Armellini    E-mail: direttore@conservatoriopollini.it 
                                                 riceve solo su appuntamento richiesto tramite email

Vicedirettore
Diego Cal       E-mail: vicedirettore@conservatoriopollini.it ; diegocal63@gmail.com

 

Assistente del Direttore
Sig.ra Andrea Soncina (studente borsista)   E-mail: assistente.direttore@conservatoriopollini.it 

 

Il Direttore - Leopoldo Armellini

Leopoldo Armellini

Fagottista, è nato a Padova nel 1960. Ha conseguito nel 1980 il  diploma di fagotto al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano sotto la guida di Evandro dall'Oca; si è  perfezionato successivamente con Rudolf Klepac al “Mozarteum” di Salisburgo e con Milan Turkovic a Vienna. Di quest’ultimo è stato anche assistente in masterclass.

Dal 1977, ancora giovanissimo e prima del diploma, ha iniziato a collaborare coi "Solisti Veneti" con i quali ha avuto l'esordio come solista, con l’Orchestra dei “Pomeriggi Musicali” di Milano e, dal  1979 al 1983 con l'orchestra del Teatro "alla Scala", anche in qualità di primo fagotto;

Nel 1982 è stato premiato a Vienna al Concorso internazionale di esecuzione musicale patrocinato dalla casa musicale “Doblinger”;  Sempre nel 1982 ha vinto l’audizione di primo fagotto con l’orchestra “Filarmonia veneta” di  Treviso e, nel 1983, con l'Orchestra di Padova e del Veneto. Con quest’ultima ha ricoperto il ruolo di  prima parte solista per oltre quindici anni.

Dal 1980 al 2002 ha eseguito gran parte del repertorio concertistico per fagotto e orchestra con i  “Solisti Veneti”, l’Orchestra di Padova, i “Solisti Aquilani”, l’Orchestra della Radiotelevisione di Sofia,  l’ensemble “Novecento e Oltre” di Antonio Ballista;

Sino al 2003 ha registrato musica da camera e per fagotto “solo” per le etichette Teldec, RICORDI,  Ars Nova, CGD, AS, Velut Luna, PM, La Bottega Discantica, Balkanton e per la rivista Amadeus. Con i Solisti Veneti appare come solista in un disco LP ERATO (1982) contenente arie del Settecento di  G.F.Haendel interpretate da Marilyn Horne;  Si è esibito in diretta per emittenti quali RAI, RaiSat, RT della Svizzera italiana, ORFF, Tele + classica, RAI TV DVD e Rai Radio 3 per l’integrale della musica da camera di Igor Stravinsky in occasione della  Biennale Musica 2000 di Venezia;

Ha tenuto più di cinquecento concerti solistici e cameristici nelle principali stagioni italiane : La  Scala di Milano, Società del Quartetto, Settembre Musica, Unione Musicale di Torino, Comunale di  Modena, Amici della Musica di Firenze, Settimana Musicale Senese, Settimane Musicali al Teatro  Olimpico, Festival Galuppi Venezia, Santa Cecilia Roma, Accademia Filarmonica Romana, IUC Roma,  Scarlatti Napoli, Villa Pignatelli Napoli, Amici della Musica di Palermo, EOSS Palermo, Filarmonica  Messina, Estate Catanese, Amici della Musica di Perugia, Teatro Ente Concerti di Pesaro, Società  Aquilana, Amici della Musica Padova, Biennale Musica, Società Concerti Trieste, Suoni delle  Dolomiti e Serate al Castello del Buonconsiglio di Trento etc.

In qualità di orchestrale ha avuto numerose esperienze discografiche (p.es. l’integrale delle  Sinfonie di L.v. Beethoven e le ultime 9 Sinfonie di W.A.Mozart con Peter Maag), radiofoniche e  televisive in Italia e nei maggiori teatri del mondo suonando con direttori quali L. Bernstein, R. Muti, S. Ozawa, G. Pretre, C. Abbado, L. Mazeel, E.Leinsdorf, P. Boulez, P.Maag, G. Gavazzeni.

Dal 1998 al 2002 ha intensamente collaborato con l'Ensemble "Novecento e oltre" di Antonio  Ballista, divulgando, nelle sedi più prestigiose in Italia ed all’estero, il repertorio del '900 storico;

Dal 2000 AL 2003 ha collaborato, anche per registrazioni discografiche (integrale dei concerti per pianoforte di L.v.Beethoven) e radio-televisive, con l’Orchestra della Radio della Svizzera italiana di  Lugano.

E’ stato docente al Conservatorio di Castelfranco Veneto dal 1982 al 1989, al Conservatorio di Rovigo dal 1989 al  1994 e dal 1994 ad oggi al Conservatorio di Padova. Nel biennio 2008/2009 tiene docenze di “Teoria Generale della  Musica” nel quadro del “Master Sabb in Comunicazione Relazionale” attivato dall’Università degli Studi di Perugia  in collaborazione con InformaAzione. Dal 2004 al 2007 è stato editorialista per la rubrica “Lo Stato dell’Arte” del quotidiano Il Padova (Catena nazionale “E Polis”) e ha collaborato, come curatore della rubrica CDteca,  con la rivista mensile “Fedeltà del Suono”. Nel contempo (2006 – 2013) prosegue la sua formazione nell’ambito  dell’imprenditoria culturale, del management, della comunicazione, dei prodotti culturali e creativi frequentando corsi di formazione e seminari al fine di acquisire conoscenze e competenze per favorire la creazione di una nuova  generazione di imprenditori attenti alla cultura e al sociale. A tale scopo, tiene periodicamente incontri pubblici e conferenze per sensibilizzare l’opinione pubblica e la classe politica circa l’importanza dell’Arte e della Cultura per uscire dalla crisi. E’ nel gruppo di lavoro che ha progettato, insieme all’Università Cattolica di Milano, la prima Spring School sulla Negoziazione culturale, programmata ufficialmente per la primavera 2015.

INCARICHI DI RESPONSABILITA’- Nel 1983, dopo aver coinvolto il Comune di Abano Terme, l’Associazione  Albergatori, la SIAE di Padova e l’Azienda di promozione turistica, fonda l’Orchestra da Camera di Abano di cui sarà direttore artistico e organizzativo. Nel 1999 è stato nominato Ispettore dal Ministero dell’Istruzioneper la statizzazione di cattedre negli Istituti pareggiati di Ravenna e Taranto. Dal 1996 al 2002 è nominato Vice –

Direttore del Conservatorio di Padova, ricoprendo anche le cariche di Capo del Dipartimento Strumenti a Fiato e di Responsabile per le attività sperimentali. Dal 2002 al 2008 è Direttore del Conservatorio di Padova, dal 2003 al 2006 Direttore artistico incaricato dal Comune di Abano Terme per il festival “Abano in Musica” (facendo  ottenere ad Abano la medaglia d’argento della Regione Veneto per le attività artistiche e culturali). Dal 2002 al 2008 è inoltre Presidente della Fondazione Culturale “Masiero e Centanin” con sede in Arquà Petrarca (PD). Nel 2004 è Presidente della commissione artistica dei Conservatori del Veneto per il Progetto ORCV ed è nominato membro del “Commissione tecnico-scientifica” internazionale e del Comitato nazionale per il progetto “Mozart Ways” dell’Unione Europea in vista delle celebrazioni mozartiane del 2006. Nel 2006 è stato co-fondatore del Consorzio Regionale tra i Conservatori del Veneto. Infine, nel periodo di Direzione del Conservatorio di Padova, acquisisce competenze sulla gestione di progetti europei, uno dei quali riguardava la creazione e la sperimentazione ed infine, la diffusione, di un sistema di trans-codifica della scrittura musicale Braille. Infine, nel 2008, in collaborazione col Presidente del Conservatorio, Prof. Giovanni Marchesini (già Magnifico Rettore dell’Università di Padova) ottiene il finanziamento della Fondazione CARIPARO per l’attivazione del Progetto Progetto “Slim” (oggi SAMPL) con il “Centro di Sonologia Computazionale” del DEI (Facoltà di Ingegneria). Dal 2010 è eletto Presidente dell’Associazione ONLUS per il Business Filantropico e dal 2011 è Presidente dell’Orchestra “Alpe-Adria” di Gorizia che svolge la sua attività in Italia, Austria, Slovenia, Croazia e Ungheria.

INCARICHI DI CONSULENZA E DI RAPPRESENTANZA- Allo scopo di concretizzare quanto espresso dalla Risoluzione del Parlamento Europeo del maggio 2011 fonda l’Associazione per il Business Filantropico ONLUS.

Nella veste di Presidente di ABF onlus, diviene partner e consulente di diversi comuni per i quali ha redatto progetti di sviluppo in grado di organizzare sistemi di associazioni culturali locali allo scopo di favorire la nascita di Distretti Culturali (Città di Poschiavo – CH- in collaborazione con Tirano e quindi il Cantone dei Grigioni con la Provincia di Sondrio; Progetto del Kastel di Banja Luka, Repubblica Serba di Bosnia; Progetto di Distretto Culturale della Riviera del Brenta) in grado di incrementare i flussi del Turismo Culturale. Sempre sul tema dello sviluppo economico locale attraverso la crescita delle attività culturali nel territorio, diviene membro del Tavolo Tecnico-scientifico di ProXit, progettare per l’Italia, (http://www.proxit.it/site/), assieme a personaggi come Quadro Curzio, Sergio Cusani, Fondazione Einaudi, Altroconsumo, Canova Club, Alumni Mba Luiss e altri.

Dal 2014 è il Direttore del Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova.