Jasna Corrado Merlak

Strumenti: Arpa
Settore disciplinare: Prassi esecutiva e repertorio, arpa

Jasna Corrado-Merlak nasce nel 1966 a Trieste da una famiglia di musicisti.Inizia lo studio dell'arpa a nove anni presso il Conservatorio della sua città nella classe di Evelina Vio.Si diploma con il massimo dei voti e la lode nel 1985,Anno Europeo della Musica e viene insignita della Medaglia d'Argento dal Presidente della Repubblica quale più giovane diplomata nella sua specialità. Nel 1981 sostiene il suo primo Recital ad Alessandria e nello stesso anno vince il Primo Premio al Concorso Nazionale d'Arpa Victor Salvi a Santa Margherita Ligure. Inizia così la sua attività concertistica che la porta a sostenere nell'anno del diploma tre Concerti per Arpa e Orchestra:R.M. Glière con la Filarmonica Slovena,W.A.Mozart con l'Orchestra del Conservatorio Tartini di Trieste e G.F.Haendel con l'Orchestra del Teatro Verdi di Trieste. Durante gli studi si perfeziona a Maastricht in Olanda con Phia Berghout,in Inghilterra con Eileen Malone con la quale prosegue gli studi presso la Eastman School of Music di Rochester negli USA fino a tutto il 1987.

Nel 1986 partecipa al Concorso Intermazionale d'Arpa UFAM di Parigi e vince il primo premio “d'honneur”all'unanimità della giuria.Con questi risultati viene inserita dal CIDIM nel progetto “Il Suono Giovane”. Si produce così in Recitals a Dallas,partecipa al Festival “Italy in Houston”,all' Università di Miami dove suona con l'Orchestra dell'Università i Concerti per Arpa di Haendel e Wagenseil,ai Festivals di Ludlow e Warwick in Inghilterra,al Concertgebouw di Amsterdam. Viene invitata ad eseguire un Recital solistico al Teatro La Fenice di Venezia con musiche ispirate all'America durante le Celebrazioni per i 500 anni dalla scoperta dell'America. Nel 1987 incide a Londra per la casa discografica Hyperion il Concerto per Arpa di G.Paisiello con la European Community Chamber Orchestra ed è invitata per due anni consecutivi al Festival dei Due Mondi di Spoleto dove si produce in formazioni cameristiche suonando M.Ravel e C.Debussy e quale Prima Arpa nell'Orchestra del Festival (R.Strauss-Salome e G.Mahler-4.Sinfonia). Nel 1989 suona con l'Orchestra di Stato di Salonicco in prima esecuzione assoluta il Concerto del Timavo del compositore triestino Fabio Vidali.Concertoa lei dedicato che viene ripreso a Trieste al Teatro Verdi nella Stagione Sinfonica 1990-1991 in tre serate con l'Orchestra del Teatro Verdi.Con la stessa Orchestra si produce quale solista nel Concerto per Flauto e Arpa di W.A.Mozart a Trieste e Udine con il flautista Mario Ancillotti diretta da Carl Melles. Suona da solista con l'Orchestra da Camera di Bratislava,la Sinfonica Abbruzzese,l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano,il “Concierto de Aranjuez” di J.Rodrigo nella versione per Arpa dello steso autore con la Slovenska Filharmonija di Lubiana. Nel 1990 vince la selezione per Giovani Concertisti indetta dalla Wienerkammer Orchester di Vienna.

Suona al Konzerthaus le Danze Sacre e Profane di C.Debussy dirette da Philippe Entermont indi ripetute a Salisburgo nella Sala Grande del Mozarteum.Sempre a Vienna con la Wienerkammer suona il Concerto di W.A.Mozart con il flutista Wolfgang Schulz sotto la direzione di Sandòr Vegh, concerti ripetuti a Linz e Bad Ischl. Il Maestro Vegh volle la stessa arpista nello stesso Concerto di Mozart al Teatro dell'Opera di Zurigo con l'Orchestra dell'Opera. Viene invitata dalla Fondazione Beracasa a prodursi in un Recital solistico al Festival Radio France di Montpellier,evento trasmesso in diretta radiofonica su France Musique. Recentemente ha collaborato per tre anni consecutivi quale Prima Arpa nell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino incidendo numerosi CD di prime esecuzioni assolute di musica contemporanea per la Casa Discografica Stradivarius,partecipando a numerosi Concerti Sinfonici trasmessi in diretta da Radio3 Suite e varie Tournèè in Italia e Francia. Inoltre ha collaborato con il Teatro Lirico di Cagliari quale “Arpa in Scena” in Cavalleria Rusticana di P.Mascagni,Opere Liriche e Concerti Sinfonici. Ha recentemente suonato in veste solistica con I Filarmonici Italiani diretti da Giovanni Guglielmo,con l'Orchestra da Camera di Fiume in Croazia e con l'Orchestra Sinfonica di Novi Sad in Serbia.

Nel 2005 ha sostenuto un Recital a Parigi in duo con il flautista Andrea Griminelli. Ha collaborato con il Quartetto d'Archi Arion di Torino,con il Quartetto Tartini di Lubiana ed il Quartetto d'Archi Glinka di Mosca al Festival Internazionale di Musica da Camera NOMUS di Novi Sad in Serbia dove è stato realizzato e recentemento distribuito (Aprile 2010) un cofanetto contenente tre CD e libretto illustrativo in occasione del 30.Anniversario del Festival NOMUS con le migliori esecuzioni musicali.(M.Ravel-Introduction et Allegro per Arpa,Flauto,Clarinetto e Quartetto d'Archi). Jasna Corrado-Merlak ha al suo attivo prime esecuzioni assolute di Fabio Vidali,Fabio Nieder, Niccolò Sbuelz,Alessandro Solbiati,Alojz Srebotnjak. Negli anni 2005-2006-2007 ha tenuto Masterclasses di Arpa per il Simposio Internazionale “Emozione e Mathesis”a Trieste,a Pola in Croazia per “Arena International, per due anni consecutivi a Novi Sad in Serbia presso la Scuola di Musica “Isidor Bajc” e presso l'Istituto Musicale “Glasbena Matica” di Trieste.Recentemente ha tenuto una Masterclass presso l'Accademia di Musica di Belgrado nell'ambito del Festival Internazionale dell'Arpa di Belgrado Nel 2005 è stato realizzato un DVD con il titolo “The Harp of Jasna Corrado-Merlak”del regista triestino Alessio Zerial premiato al Festival Internazionale Cinematografico di Tallin in Estonia con la motivazione “For an emotional portrait of an Artist”.

Ha registrato per la RAI,la RTV Slovenija,Radio Novi Sad,ORF Austriaca,BBC Inglese,Radio France. Jasna Corrado-Merlak collabora quale Prima Arpa con l'Orchestra del Teatro Lirico G.Verdi di Trieste ed ha partecipato (Giugno 2011) alle rappresentazioni di Das Rheingold di R.Wagner nell'organico dell'Orchestra del Teatro la Fenice di Venezia. Nel 2013 ha collaborato quale altra Prima Arpa con l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia a Roma in “ Das Klagende Lied “di G .Mahler e in Das Rheingold di R.Wagner.Nello stesso anno ha tenuto un Recital solistico presso il Salone delle Feste del Palazzo del Governo-Prefettura di Trieste per l'Associazione Chamber Music di Trieste intitolato Fantasie e Virtuosismi di fine '800 (RAI-CD n. Netia 168095). Per due anni è stata Docente di Arpa presso il Conservatorio T.Schipa di Lecce dove si è prodotta nelle Danze Sacre e Profane di C.Debussy con L'Orchestra d'Archi del Dipartimento di Archi e Corde del Conservatorio.

Nel 2013 ha inaugurato con lo stesso Programma ,Debussy-Danze Sacre e Profane, il Salento Guitar Festival a Lecce.Ha suonato quale Docente e Prima Arpa nell'Orchestra del Conservatorio per l'inaugurazione dell'Anno Accademico 2013-14 al Politeama Greco di Lecce ed al Teatro Verdi di Brindisi e nello stesso anno (Dicembre 2013) ha partecipato alla Stagione Sinfonica 2013-2014 della Camerata Musicale Salentina di Lecce esibendosi al Teatro Massimo di Lecce e nella Cattedrale Maggiore di Monopoli con il Coro Femminile Bernardini di Lecce suonando di B.Britten The Ceremony of Carols. Nello stesso concerto si è esibita quale Solista nella Moldava di B.Smetana (trascritta per Arpa da H.Trnecek). Nel mese di Settembre 2015 ha inaugurato la Settimana Mozartiana dell'Associazione Mozart Nazionale di Rovereto con il Concerto K 299 in Do maggiore per Flauto Arpa e Orchestra, producendosi in tre concerti assieme al flautista Roberto Fabbriciani e l'Orchestra Giovanile Trentina diretta da Andrea Fuoli. Nel Novembre dello stesso anno viene invitata ad inaugurare il Fulgor Contemporary Art Festival di Arezzo con un Recital solistico. A Gennaio del 2016 esce la pubblicazione ,casa editrice Ut Orpheus di Bologna, delle “ Six Epigraphès Antiques” di C.Debussy,originali per pianoforte a quattro mani, trascritte per fluto e arpa in collaborazione con il flautista Mario Ancillotti. La prima esecuzione assoluta avviene il 18 Gennaio 2016 a Trieste ,Teatro Verdi, con un concerto organizzato dall'Associazione Chamber Music di Trieste. Il concerto si sviluppa in Trio ,flauto,viola e arpa,con il violista israeliano Yuval Gotlibovich ed il flautista Mario Ancillotti ed il programma eseguito comprende, oltre alle “ Six Epigraphès Antiques” di Debussy in prima esecuzione assoluta ,la Sonatina en Trio di M.Ravel trascritta magistralmente dall'arpista C.Salzedo e la Sonata per fluto viola e arpa di C.Debussy. Il concerto viene ripreso nello stesso periodo e con la stessa formazione ad Empoli per le Giornate Busoniane ed organizzato dal Centro Studi Musicali F. Busoni. Il programma comprende anche l'Albumblatt di F.Busoni trascritto per fluto e arpa da Mario Ancillotti e Jasna Corrado Merlak.Ad Aprile 2016 viene invitata nuovamente a Bassano del Grappa dall'Associazione Musicale Giorgio Vianello e nella Stagione Concertistica 2016 del Teatro Remondini di Bassano si produce in un Recital solistico.A Giugno di quest'anno ,in occasione del Giubileo della Misericordia 2016 ,suona al Santuario di S.Maria a Bibbiena (Arezzo) esibendosi in un concerto di Musica da Camera assieme ai flautisti Roberto Fabbriciani ed Arcadio Baracchi. Il programma comprende , oltre a brani solistici ed in duo anche il “Trio des Ismaelites” per due flauti e arpa tratto dall'Oratorio “Enfance du Christ “di H.Berlioz.

Nella Stagione  2016-2017 Jasna Corrado Merlak ha tenuto  Recitals d'Arpa  a Trieste (Sala Piccola Fenice) ed alla Sala Grande del Ferdinandeo ,attualmente sede Internazionale del MIB (Trieste School of Management) eseguendo anche in prima esecuzione il brano "Tre Aforismi" per Clarinetto basso e Arpa di S.Sacher.Inoltre si è prodotta in formazione cameristica assieme al flautista Roberto Fabbriciani ed al quartetto d'archi di Fiesole nel "Concerto in Badia" ad Arezzo,evento pomosso dalla Fondazione Cesalpino per la Ricerca Medica  di Arezzo.

Nell'Anno Accademico 2015-2016 ha insegnato Arpa presso il Conservatorio G.Martucci di Salerno ed attualmente è docente di Arpa presso il Conservatorio Cesare Pollini di Padova.