Mauro Monici

Mauro Monici ha iniziato privatamente lo studio del pianoforte con MARIA BRUNÈ (allieva di Sani, Mugellini, Ivaldi), proseguendo poi al conservatorio.

Dopo il diploma in pianoforte ha conseguito la laurea in materie letterarie. Ha studiato privatamente tecnica vocale e contrappunto con GIORGIO RIZZI a Ferrara e, in seguito, organo e composizione organistica con MARIELLA MOCHI a Pistoia, dove -per diversi anni- è stato organista e direttore del coro della Prima Chiesa Battista.

È autore di armonizzazioni e traduzioni italiane di inni evangelici francesi, tedeschi e americani, nonché di corali per organo.

Nei primi anni duemila si è perfezionato presso l’Università di Firenze in “FORMAZIONE INTEGRATA E CREDITI FORMATIVI”, e -successivamente- in “EDUCAZIONE E PLURALISMO CULTURALE”.

Presso il Conservatorio di Padova ha tenuto laboratori sull’ARTE DELLA FUGA di J.S.Bach e sul teatro musicale tedesco all’indice negli anni 30-40 del novecento (ENTARTETE MUSIK ): in questa circostanza ha rilevato l’assenza dei nominativi di 13 compositori italiani dal LexM, elenco alfabetico online dei musicisti discriminati tra il 1933 e il 1945, segnalandolo ai curatori dell’Istituto di Musicologia dell’Università di Hamburg.

È tra i collaboratori musicali degli “Amici del Museo Nazionale di Casa Giusti”.