Titoli richiesti

Per essere ammessi al “Corso di Diploma Accademico di II livello in Strumenti a percussione” è richiesto uno dei seguenti titoli:
• Diploma di Conservatorio di I livello accademico;
• Diploma di Conservatorio del vecchio ordinamento congiuntamente a un Diploma di Istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero;
• Laurea triennale di I livello accademico;
• Laurea di previgente ordinamento;
• Laurea o diploma conseguito all’estero riconosciuto idoneo.

Potranno essere riconosciuti come crediti formativi ulteriori conoscenze ed esami sostenuti presso la stessa o altri istituzioni, purché connessi con il corso richiesto.

N.B. Ai candidati che siano in possesso di diplomi di I livello o lauree diverse dallo strumento richiesto sarà verificata all’esame di ammissione, oltre alle capacità tecnico-esecutive, un’adeguata preparazione nelle materie oggetto di studio dei trienni di I livello.

Non sono previsti limiti d'età per l'accesso.

Per gli studenti stranieri e che non sono in possesso della cittadinanza italiana è obbligatoria la verifica della conoscenza della lingua italiana che si svolgerà durante l’esame di ammissione.
Chi non supererà tale prova dovrà frequentare un corso di lingua italiana che potrà essere organizzato da questo Conservatorio

DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN STRUMENTI A PERCUSSIONE – TUTTI I PROGRAMMI

Prove per l’ammissione:

La durata complessiva dei brani deve essere non inferiore ai 30 minuti (esclusi i passi d’orchestra).

Tamburo: due brani difficili di repertorio - passi d’orchestra.
Marimba: un brano difficile (o concerto) di repertorio a 4 battenti.
Vibrafono: un brano difficile (o concerto) di repertorio a 4 battenti.
Xilofono: un brano difficile (o concerto) a due bacchette - passi d’orchestra.
Timpani: un brano (o concerto) di repertorio con frequenti cambi di intonazione - passi d’orchestra.
Esecuzione di un brano con accompagnamento di pianoforte oppure un brano solista con più percussioni riunite.
Lettura a prima vista.
Colloquio.

 

Prova finale di Diploma di secondo livello (curvatura concertistica):

La prova finale consiste nell’esecuzione di un concerto della durata minima di 60 minuti comprendente i brani di repertorio sui diversi strumenti a percussione (Tamburo, Timpani, Vibrafono, Marimba, Set-up) studiati durante il biennio.

La prova deve comprendere tra l’altro:

Un concerto originale per percussioni e orchestra con eventuale accompagnamento del pianoforte.
Un brano per percussioni di autore italiano.
Eventuale brano di musica da camera per percussioni (non obbligatorio)
Eventuale brano con uso di nastro magnetico.

Prova finale di Diploma di secondo livello (curvatura orchestrale):

La prova finale consiste nell’esecuzione di diversi brani tra quelli studiati durante il biennio da eseguirsi sui diversi strumenti a percussione comprendenti stili di musica diversi (dagli arrangiamenti di Bach fino al repertorio moderno). La prova, della durata minima di 40 minuti (escludi i passi d’orchestra), deve comprendere inoltre:

un brano di musica da camera.
un brano con accompagnamento di pianoforte.
passi d’orchestra scelti tra quelli maggiormente richiesti alle audizioni e concorsi per orchestra lirico sinfonica.

Repertorio di riferimento per il Biennio di percussioni

1) - Esame di ammissione:

(lo studente può proporre l’esecuzione di altri brani di analoga valenza)

Tamburo -  Cirone: Portraits in Rhythm, Delecluse: 12 studi, Firth: the solo snare drummer, Masson – Kim, Prim, Mc Millan: 20th Century Studied, Peters: Advanced studies, Wilcoxon: raccolte
Marimba -  Abe: Michi, Frogs, Bach: trascrizioni Suite, Ichiyanagi: Paganini personal (con Pianoforte); Modern Japanese marimba pieces: Vol. II, Rosauro: Preludi, Sonata; Reed: Concertino (with winds); Smadbeck: Etudes 1, 2, 3, Rhythm Song,
Vibrafono – Friedman: Dampening & Pedaling (n° 25, 26, 27); A Mirror from another (raccolta), Genzmer: Sonata, Glenthworth: Blues for Gilbert, Molenhof: Music of the Day, Rosauro: Prelude & blues; Wiener: Vibe Solos (Vol II),
Xilofono – Dupin: 17 Studi, Green – Xilofone Rags (raccolte e trascizioni), Kreisler: Tamburino cinese (trascr), Kruger: Tell Fantasie, Ungarische Weisen, Mayuzumi: concertino per Xilofono e orchestra,
Timpani – Beck: Sonata, Bergamo: Four pieces for Timpany, Cirone: Portraits for timpani, Delecluse: 20 etudes, Firth: Solo Timpanist, Istvan: 7 Stdien, Muczyynski: Three designs; Woud: Symphonic Studies,
Passi d’orchestra per percussione –  tra quelli  richiesti alle audizioni
Multipercussione – Tagawa: Inspiration Diabolique, Norgaard : Waves,
Batteria –
Percussioni etniche -

2) - Biennio di studio:

(lo studente può proporre lo studio di altri brani di analoga valenza)

Tamburo - Kettle: four solos, Markowitch: Tornado, The Winner, Stamina, Masson: Prim, Konzerstuck per tamburo e orchestra, Noble Snare (Vol I, II, III, IV), Zivkovic: Pezzo da concerto, Liebermann: Geigy Festival Concerto fur basler trommeln und Orchester. Martyncow: Tchik; Masson: Konzertstuck
Marimba - Abe: Works for Marimba, Dreams of the Cherry Blossoms, Waves (Concertino); Albeniz: Asturias (trascrizione Stensgaard o Stevens); Bach: Sonate e Partite; Carno: Suite “For a Marimba with a Mind of its own”; Donatoni: Mari, Halt: Marimbasonic, Heble: Preludes, Henze: Five scenes from the snow country, Ichiyanagi: Portrait of Forest, The Source, Ishii: Hiten-Seido III, Klatzow: Dances of earth and fire, Concerto for marimba and strings; Koppel: Concerto; Laburda: Sonata, Miki: Time, Marimba Spiritual; Modern Japanese Marimba Pieces: Vol I, Rosauro: Concerto n°  2, Sejourné Concerto per marimba e archi; Stout: Mexican Dances; Tanaka: Two Movements, Gestalt, Sadlo Concerto; Tanabe: Concertino (with 2 percussionists); Zivkovic: Valse Serbe, Concerto n° 1 and 2;
Vibrafono – Burton: Six vibe solos, Donatoni: Omar, Friedman/Samuels: Dialogues, Holten: Valsewaerk; Molenhof: New Works for new times, Rosauro: Concerto; Deane: mourning dove sonnet. Cardi: Libra; Hamilton – Interzone;
Xilofono – Green: Xilophone Rags,
Timpani – Carter: Eight Pieces, Chavez: Partita, Cumberland:Recital Studies,  Joaquin: Tre Scenes per 4 timpani, Medek: Konzert fur pauken und orchester, Sadlo: Cadenza fur 6 pauken, Tharichen: Paukenkonzert (Op. 34), Vlachopoulos: Symposion fur pauken und klavier,  Williams: Variations for solo kettledrums, Zivkovic: Cadenza for timpani.
Multipecussione – Norgaard: I Ching, Xenakis: Psappha, Rebonds; Stockhausen: Zyklus; Globokar – Corporel; Kagel – Exotica; Lehmann – Stroking 1; Rzevsky – A la tierra;

 

Repertorio per percussioni soliste di autori italiani

(lo studente può proporre l’esecuzione di altri brani di analoga valenza)

Marimba Battistelli – Anima; Borradori – Obliquo; Borzelli – Wooden; Covello – quattro pezzi per marimba; Bosco – A tempo; Donatoni – Mari; Longo – Monologo IV; Manganesi – Lianas 1; Sannicandro - Distentio II; Sciarrino – Il legno e la parola; Solbiati – Bois;

Vibrafono Cardi – Libra; Donatoni – Omar; Bonato – 5 studi per vibrafono; Garuti – Ambience; Molteni – Tagging Lunar eclipse; Mosca – Fanfara, notturno e toccata; Sannicandro – Distentio I; Segafreddo – Nefertiti; Viel – Chacun everybody;

Timpani Donatoni – Concertino per timpani, archi e ottoni; Slobiati – Yang;

Set – up Battistelli – Comme un opera fabuleux; Uno e trino; Billone – Mani Mono, Mani De Leonardis, Mani Gonxha, Mani Matta; Boccadoro – Opus Tessellatum, Bussotti – Solo, Coeur pour batteure; Castaldi – Tendre, Cardini; Cassti – Angelo impuro, Khroai; Corrado – Mister trip; Fedele – Metal East-jorney; Garau – Hidden music; Gentilucci – Polifonie per Andrea Centazzo; Gervasoni – Anadromous; Pavan – Isle; Perezzani – Contatti; Solbiati – La partenza; Vigani – Strand behind; Zanolini – Melafiri;