Esame di ammissione

Chitarra

Per essere ammessi al “Triennio di Chitarra” il candidato deve:

  • essere  in  possesso  di  Diploma  di  Maturità  quinquennale  o  titolo  di  studio  equipollente  conseguito all'estero 1;
  • aver superato l’esame di ammissione.

Potranno  essere  riconosciuti  come  crediti  formativi,  ulteriori  conoscenze  ed  esami  sostenuti  presso  questo Conservatorio o altre ISSM, purché in riferimento con il curriculo richiesto.
I candidati risultati idonei alle prove relative al corso per il quale chiedono l’ammissione, in assenza di certificazione o di titoli di studio relativi alle materie teoriche del previgente ordinamento (Teoria e Solfeggio, Storia della musica, Cultura  musicale  generale‐armonia  complementare)  o alle  materie  teoriche  frequentate presso  Licei Musicali, dovranno sostenere dei test di accertamento (vedi “Facsimile Test Teoria della Musica, Facsimile Test di Armonia, Facsimile Test Storia della Musica  e Programmi per i Test di accertamento delle competenze di base storico‐ teoriche”). Sono esonerati dall’obbligo del test sulle competenze di base storico-teoriche, gli studenti che hanno conseguito la Maturità nel Liceo Musicale “C. Marchesi” di Padova e gli studenti provenienti dai corsi di formazione musicale di base del Conservatorio di Padova. La commissione, all’atto della valutazione complessiva delle competenze sullo strumento (oppure canto o discipline compositive) e negli ambiti teorici sopra specificati, identificherà l’opportunità di assegnare debiti formativi, prima in ogni ambito disciplinare e quindi in via complessiva (somma dei debiti di ognuno degli ambiti disciplinari). Sulla base della quantità di debiti lo studente sarà avviato a svolgere uno dei tre livelli di corsi Propedeutici OFA (Obbligo Formativo Aggiuntivo).

Per gli studenti stranieri la conoscenza della Lingua Italiana è requisito necessario per la frequenza al Conservatorio. La verifica della conoscenza della lingua italiana è prevista per gli studenti stranieri che risultino idonei e ammessi alla frequenza dei corsi del Conservatorio. In caso di non idoneità, sarà quantificato e attribuito un debito formativo in ragione del livello di competenza accertato. Per gli studenti ai quali sia stato attribuito il debito formativo, il Conservatorio potrà attivare un corso di Lingua italiana.

Non sono previsti limiti d'età massima per l'accesso.

 

  • Esame di ammissione:

PROVA STRUMENTALE

1)Una composizione dei secoli XVI°,XVII°,XVIII° di adeguato impegno tecnico-interpretativo tratta dalla letteratura per liuto,vihuela,o chitarra antica.

2) Uno Studio di F.Sor scelto dalla commissione fra tre presentati dal candidato tratti dall’op.6(esclusi n.1,2,8) o op. 29.

3)Una composizione originale per chitarra del XIX°secolo.   

4)Una composizione di H.Villa-Lobos(escluse quelle presentate nelle eventuali certificazioni pre-accademiche).

5)Una composizione originale per chitarra del XX°o XXI°secolo di adeguato impegno tecnico-interpretativo.

 

* almeno una composizione dovrà essere eseguita a memoria

 

LETTURA A PRIMA VISTA

Esecuzione di un semplice brano polifonico assegnato dalla commissione.

 

PROVA DI CULTURA

Dimostrare di conoscere gli autori e le più significative opere per chitarra dei secoli XIX°e XX°.

 

Il Docente del Triennio di Chitarra
M° Paola Muggia

 

1. In caso di spiccate capacità e attitudini possono essere ammessi al Triennio di I livello studenti sprovvisti del Diploma di istruzione secondaria superiore, da conseguire comunque prima del Diploma accademico (art.24 comma 1 del Regolamento didattico);

2. strumento/canto/discipline compositive, Teoria della Musica, Armonia, Storia della Musica

 

 

PROGRAMMI PRASSI ESECUTIVA E REPERTORIO

ESAME I ANNO

1)Una composizione  di rilevante impegno contrappuntistico trascritta dalle opere originali per liuto        rinascimentale o vihuela.

2)Uno Studio di F.Sor scelto dalla commissione fra tre presentati dal candidato tratti dall’op.6(esclusi n.1,2,8) o op. 29.

3)Due composizioni scelte dalla commissione fra quattro presentate dal candidato tratte dalle seguenti opere:

         -N.Coste: Studi op.38

         -L.Legnani: 36 Capricci op.20

         -N.Paganini: 37 Sonate M.S.84

         -M.Giuliani: Giulianate op.148

         -J.K.Mertz: Bardenklange. 

4)Uno Studio di H.Villa-Lobos.

5)Uno Studio a scelta tra quelli di B.Bettinelli, S.Dodgson-H.Quine, A.Gilardino.

6)Una composizione originale per chitarra di autore moderno o contemporaneo.

 

*Almeno una delle prove dovrà essere eseguita a memoria.

 

ESAME II ANNO

1)Una composizione  di rilevante impegno contrappuntistico trascritta dalle opere originali per liuto        rinascimentale o barocco, o vihuela.

2)Due tempi di una Suite o Partita di J.S.Bach trascritta dalle opere originali per liuto o altro     strumento.

3)Un Tema e variazioni,o Fantasia,o Sonata,o Pot-pourri del primo ‘800.

4)Una o più composizioni di stile tardo-romantico,per una durata di 10 minuti circa.

5)Uno studio di H.Villa-Lobos.

6)Una composizione di autore segoviano.

7)Una composizione per chitarra di autore moderno o contemporaneo.

 

*Almeno una delle prove dovrà essere eseguita a memoria.

 

ESAME III ANNO

1)J.S.Bach: una Suite o Partita trascritta dalle opere originali per liuto o altro strumento,o Preludio-Fuga-Allegro BWV 998,o Fuga BWV 1000.

2)Un’opera da concerto del  IXX°sec.

3)Un’opera da concerto scelta tra quelle di M.Castelnuovo-Tedesco, M.Ponce,F.Moreno- Torroba,

 J.Turina,A.Tansman.

4)Una importante composizione per chitarra di autore moderno o contemporaneo.

 

Almeno una delle prove dovrà essere eseguita a memoria.Non potranno essere presentati brani già eseguiti in precedenti esami,ad eccezione dei brani di J.S.Bach.

 

 

PROVA FINALE

Prova interpretativo-esecutiva:

-un recital chitarristico della durata compresa tra i 50 e i 70 minuti,comprendente importanti opere del repertorio concertistico,concordate con il docente di Prassi esecutive e repertori.La prova potrà contenere anche composizioni già eseguite in precedenti esami(al massimo tre),e almeno un brano dovrà essere eseguito a memoria;

 

Prova teorica:

-discussione di un elaborato riguardante gli aspetti storici,stilistici e formali delle composizioni eseguite nel recital.